Notizie | Commenti | E-mail / 21:48
                    








Neonata con ecchimosi e traumi in ospedale a Canicattì: indagati i genitori

Scritto da il 25 gennaio 2023, alle 10:52 | archiviato in Agrigento, Canicattì, Cronaca, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Avrebbero picchiato e malmenato la figlia di appena sei mesi provocandole ecchimosi, traumi sul pube e un’emorragia cerebrale. La squadra mobile di Agrigento, diretta dal vicequestore aggiunto Giovanni Minardi, ha eseguito la misura cautelare della sospensione della responsabilità genitoriale nei confronti di due giovani coniugi. Il provvedimento, richiesto dal procuratore Salvatore Vella e dal sostituto Gloria Andreoli, è stato firmato dal gip del tribunale di Agrigento.

I due genitori sono adesso indagati per i reati di tentato omicidio, lesioni e maltrattamenti. Al padre della minore è stato altresì notificato il divieto di avvicinamento alle figlie, il divieto di dimora ad Agrigento e Aragona e l’obbligo di presentazione per due volte a settimana. La vicenda nasce da un’intensa attività investigativa scaturita dal ricovero all’ospedale Barone Lombardo di Canicattì della neonata. L’infante era stata accompagnata dai parenti per un episodio sincopale post vomito. I medici, dopo averla visitata, hanno riscontrato una serie di ecchimosi e traumi sul pube ed alla testa, nonché un’emorragia cerebrale che richiedeva l’immediato trasferimento della bambina in elisoccorso presso l’Ospedale Policlinico di Messina, dove veniva ricoverata nel reparto di rianimazione pediatrica.

Le indagini, supportate anche da attività tecniche, hanno permesso di svelare i gravi indizi di colpevolezza a carico dei due coniugi che, venendo meno ai loro obblighi genitoriali, avrebbero posto in essere in maniera sistematica una serie di atti di maltrattamenti nei confronti della neonata. A seguito delle articolate indagini, la Procura della Repubblica di Agrigento ha richiesto al GIP l’emissione delle misure cautelari per i due coniugi che, gravemente indiziati di essere i responsabili dei delitti loro ascritti, sono stati sottoposti alle predette misure cautelari.





   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.




Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617
Direttore Cesare Sciabarra'
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata