Il 2023 è stato un anno record per la Valle dei Templi di Agrigento che si conferma una vera e propria eccellenza territoriale e globale. E le previsioni per il futuro, secondo quanto emerso dal bilancio previsionale per il triennio 2024-2026 divenuto esecutivo, sono ancora più rosee. Lo scrive il quotidiano La Sicilia. Nei dodici mesi appena trascorsi l’Ente Parco Valle dei Templi ha incassato poco più di 5 milioni e 700 mila euro a fronte di una previsione che era di 4,5 milioni di euro. Le presenze alla Valle dei Templi sono in crescita ed è stata superata la soglia del milione di ingressi al Parco Archeologico.

Nel 2024, come sottolineato dall’assessore ai Beni Culturali Francesco Paolo Scarpinato, si prevede un incremento di entrate sia in termini di visitatori che dal punto di vista economico con oltre 6,5 milioni di euro. Soldi che in parte verranno investiti nuovamente per rendere il Parco Archeologico sempre più “appetibile”: scavi archeologici, restauri degli immobili di proprietà dell’Ente, sicurezza. Entrate che serviranno anche a fronteggiare maggiori costi che la Valle dovrà sobbarcarsi sostituendosi in parte alla Regione: energia elettrica, trasferimenti di denaro al comune di Agrigento e il recupero di alcune aree di interesse archeologico come quella adiacente al Tempio di Asclepio.