Adesso basta. Lo dicono migliaia di cittadini stanchi di contare croci lungo la SS 115, ma anche sulla Fondo Valle. Ma soprattutto, stanchi di ascoltare le solite “indignazioni” dei politici, i quali al momento della disgrazia consumano lacrime per poi dimenticare dopo poche ore.
E’ nato un comitato per dire basta con le stragi causate da una viabilità da terzo mondo. Un comitato per evidenziare come la provincia di Agrigento sia abbandonata a se stessa. Basta con la classe politica capace di proferire solo parole. Domenica sera, si svolge la prima iniziativa del Comitato. Diana Toto venerdì mattina terrà una conferenza stampa per illustrare in dettaglio gli obiettivi che il Comitato intende raggiungere.
L’ultima vittima risale a due mesi fa, quando Maria Presti precipitò dal ponte Cansalamone “protetto” da tubi inadeguati. Allora, come capita in tali occasioni, la classe politica si “indignò”. Anche il sindaco di Sciacca disse di scrivere all’Anas. E’ cambiato qualcosa?
Domenica sera tutti alla banchina Marinai d’Italia, di fronte la Capitaneria di Porto e accanto alla Lega Navale.
Canicattiweb sostiene l’iniziativa.