Notizie | Commenti | E-mail / 02:39
                    








Teatro greco di Siracusa, tornano gli spettacoli classici nell’antica cavea

Scritto da il 3 maggio 2021, alle 06:48 | archiviato in Arte e cultura, Cronaca, cronaca sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Dopo lo stop dell’anno scorso, a causa della pandemia, a partire dal 3 luglio e fino al 22 di agosto, il Teatro greco di Siracusa tornerà ad ospitare le rappresentazioni classiche. Nel cartellone, predisposto dalla Fondazione Inda, ci sono  le Baccanti di Euripide per la regia di Carlus Padrissa, Coefore e Eumenidi di Eschilo, diretta da Davide Livermore, e Le Nuvole di Aristofane con la regia di Antonio Calenda.
A causa dell’emergenza sanitaria, non tutti potranno assistere agli spettacoli. Nelle settimane scorse, il ministro della Cultura, Dario Franceschini, ha indicato in mille il numero di posti a disposizione per i teatri all’aperto. Il sindaco di Siracusa, Francesco Italia e l’assessore alla Cultura, Fabio Granata, hanno chiesto di alzare la soglia, altrimenti la Fondazione Inda rischia il tracollo. E nelle ore scorse, il deputato nazionale del M5S, Paolo Ficara, ha chiesto alla Regione “di poter concedere una deroga”.
La Fondazione Inda
“Nel rispetto della sua missione istituzionale, la Fondazione Iinda ha programmato – spiegano i vertici dell’Istituto nazionale del dramma antico – per la stagione 2021 tre produzioni inedite che mirano a rinnovare il dramma classico attraverso lo sguardo di grandi artisti contemporanei e ripropongono in parte il programma del 2020 annullato causa Covid”.
L’esordio
Esordisce al Teatro Greco di Siracusa con la regia delle Baccanti il catalano Carlus Padrissa, fra i fondatori della Fura dels Baus, compagnia celebrata nel mondo per la capacità di riscrivere il linguaggio del teatro contemporaneo

I ritorni
Dopo Elena di Euripide nel 2019, torna a Siracusa Davide Livermore, fra i registi italiani più apprezzati del momento, col secondo e terzo atto dell’Orestea di Eschilo, Coefore e Eumenidi, una coproduzione con il Teatro nazionale di Genova decisa per ricordare il centenario della ripresa, con lo stesso titolo, delle rappresentazioni classiche al Teatro Greco dopo la Grande Guerra e l’epidemia di Spagnola. A questo evento sarà dedicata una mostra interattiva di foto d’epoca esposta nella sede dell’Inda dall’estate 2021 all’inverno 2022.
Calenda
Un altro ritorno è quello di Antonio Calenda, che dirigerà la commedia Le Nuvole di Aristofane. L’Ifigenia in Tauride di Euripide, con la regia di Jacopo Gassmann è riprogrammata nel 2022.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata