Notizie | Commenti | E-mail / 04:57
                    








Dossier Comuni Ricicloni Sicilia 2021

Scritto da il 28 dicembre 2021, alle 06:48 | archiviato in Ambiente, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

È stato presentato, presso la sede del Ceas “Rospo Smeraldino” ai Cantieri culturali alla Zisa di Palermo, il Dossier Comuni Ricicloni Sicilia, una pubblicazione che racconta un’isola che sta, finalmente, cambiando nella gestione virtuosa dei rifiuti.
“Sono 170 i comuni ricicloni in Sicilia che nel 2020 hanno raggiunto e superato il 65 per cento di raccolta differenziata e 33 i Comuni rifiuti free, quelli con una produzione di rifiuti indifferenziati minore di 75Kg /abitante. È un risultato importante – dichiara Tommaso Castronovo, responsabile Rifiuti ed economia circolare Legambiente Sicilia – perché riguarda il 43 per cento dei comuni siciliani (circa un milione e mezzo di cittadini). Quando è iniziato il progetto Sicilia Munnizza Free, nel 2017, i comuni che avevano superato il 65 per cento erano solo 33. Ma c’è ancora molto da fare, soprattutto nelle tre città metropolitane, anche se occorre sottolineare che il Comune di Messina, che ha esteso il porta a porta in tutta la città, ha raggiunto risultati significati quest’anno. Su Palermo c’è tanto da fare, si inseguono ancora le vasche per ampliare la discarica di Bellolampo, mentre è fermo il porta a porta”.
“I comuni ricicloni siciliani aumentano ancora, ma la regione – sottolinea Stefano Ciafani, presidente Nazionale di Legambiente – svolterà solo quando le tre città metropolitane faranno altrettanto. Da Messina arrivano segnali importanti, aspettiamo che le amministrazioni comunali di Palermo e Catania facciano la stessa cosa. Ma non basterà solo la differenziata, occorre fare gli impianti. Basta con le discariche sia pubbliche che private. Inutile iniziare la discussione sulla realizzazione di impianti di termovalorizzazione, servono gli impianti di riciclo, a partire da quelli che trattano l’organico con la produzione di biometano e compost, così come ci sono nelle regioni del centro nord. Ci sono le risorse del Pnrr con progetti che vanno definiti entro il 14 di febbraio. I territori della Sicilia non manchino questa occasione.

Consegnato il premio Comuni Ricicloni e Comuni Rifiuti Free alle migliori performance raggiunte dai Comuni nella raccolta differenziata e per la minore produzione di rifiuti indifferenziati e riconoscimento di Menzioni Speciali ai Comuni e aziende che si sono distinte nelle buone pratiche della gestione dei rifiuti e dell’economia circolare.

Menzione speciale

al Comune di Messina: La prima città metropolitana ad avere esteso la raccolta porta a porta in tutta la città

al Negozio Leggero (Palermo) per il contributo significativo alla riduzione della produzione dei rifiuti attraverso la vendita di prodotti sfusi alimentari e igienici

a Kalat Impianti per avere implementato un sistema industriale di gestione pubblica del ciclo rifiuti grazie ad una piattaforma di selezione e riciclo a servizio dei comuni del Calatino

a Calcestruzzi Ericina per salvaguardare l’ambiente in tutte le fasi dei processi aziendali ed avere riavvicinato l’azienda al cuore dei progetti edilizi e nel cuore della gente.

ad Ecostazione di Caltagirone per avere realizzato il Centro di riuso con l’obiettivo di “ridurre” la produzione di rifiuti, intercettando a monte beni ancora utilizzabili prima che diventino rifiuti

a Legambiente Scicli perché nell’ambito della convenzione nazionale tra Legambiente onlus e il consorzio Ecotyre, ha provveduto a bonificare un’area della campagna ragusana che delinquenti avevano invaso con pneumatici fuori uso.

Menzione da speciale consegnate dal Partner Agesp
al Comune di Cinisi: per avere realizzato un centro comunale di raccolta su un terreno confiscato alla mafia. Nel Comune di Cinisi al cittadino che conferisce i rifiuti differenziati al CCR, con le modalità e nella misura prevista nello specifico regolamento a favore dei cittadini virtuosi è prevista una riduzione tariffaria.
Il conferimento presso il centro di raccolta dà diritto ad un punteggio, definito “ecopunti”, per il cittadino il cui nucleo familiare risulti regolarmente censito presso l’Ufficio Tributi del Comune stesso e con regolare pagamento del tributo La raccolta punti inizia il primo gennaio di ogni anno e termina il 31 dicembre dello stesso anno.

al Comune di Valderice per avere inserito la premialità nella raccolta differenziata conferita presso il CCR.  Per l’utente che conferisce al CCR c’è uno sconto sulla parte variabile della Tari, a seconda della quantità conferita lo sconto varia dal 10 al 30%.

Menzione da speciale consegnate dal Partner  Lvs Group:
al Comune di Cefalù  per la qualità della raccolta differenziata conferita nelle piattaforme LVS

Partner TS Asfalti:
al Comune di Mazara del Vallo per la promozione e applicazione di un metodo innovativo e completamente eco-sostenibile per la manutenzione e rifacimento della  pavimentazione stradale attraverso il riciclaggio dell’asfalto preesistente.

Dossier Comuni Ricicloni Siciliani è una iniziativa inserita nell’ambito del progetto nazionale di Legambiente Sicilia Munnizza Free
Gold Partner: CONAI
Partner Principale: Asja
Partner sostenitori: LVS Group, Agesp
Parner: Sarco, Seap, A2a, Novamont
Partner Comuni Ricicloni: Ts Aslati, Achab Med, Calcestruzzi Ericina



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario





CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617
Direttore Cesare Sciabarra'
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata