Spettacolo per la XXX edizione del Trofeo podistico ACSI Città di Ravanusa, che si è disputato nel pomeriggio di oggi, sabato 12 agosto nella cittadina dell’agrigentino. Quasi 300 gli atleti che hanno tagliato il traguardo in un 5000 su strada con percorso omologato. La manifestazione è stata organizzata dalla Pro Sport Ravanusa, dall’ACSI, con il patrocinio del Comune di Ravanusa, della Presidenza dell’Assemblea e di quello del Ministro dello Sport, e con il sostegno del Dipartimento per lo Sport

Regala spettacolo ed emozioni, infiamma la platea la XXX edizione del Trofeo podistico ACSI Città di Ravanusa, che si è disputato questo pomeriggio nella cittadina dell’agrigentino. A vincere, bissando il successo dello scorso anno è l’atleta del Burundi, tesserato per il Cosenza K42, Leonce Bukuru, in un 5000 velocissimo, corso tutto d’un fiato. Bukuru fa sua la gara con un finale incandescente, chiudendo con il tempo di 14.44. Alle sue spalle, il keniano Simon Kibet Loitanyang (Policiano Arezzo Atletica) in 14.48; terzo e primo degli italiani uno strepitoso Wilson Marquez (Siracusatletica) dominicano da quest’anno italiano a tutti gli effetti, con il tempo di 14.53.

Se la gara maschile ha regalato spettacolo, non lo è stata da meno quella femminile, vissuta sul duello sportivo tra Laura Emmi (Atletica Misilmeri) e Claudia Licciardi (Palermo H13.30) con la prima che ha avuto la meglio in virtù di una seconda parte di gara disputata in progressione. La Emmi ha chiuso in 19.21, a nove secondi la palermitana Licciardi (19.30), terza la compagna di squadra Cristina Conde Garcia in 19.54.

Gara impreziosita dalla presenza degli atleti paralimpici, con Vito Massimo Catania che ha spinto la carrozzina di Giusi La Loggia, Renato Adamo, pluricampione italiano sia in pista che in strada, Vincenzo Amata altra eccellenza del movimento e Filippo Pagliarello accompagnato da Giovanni Rizzo.

“Sono emozionato, non è facile per una manifestazione toccare le 30 edizioni – lo ha affermato Giancarlo La Greca presidente della Pro Sport Ravanusa, società che ha organizzato la manifestazione – quella di oggi, sarà l’ultima mia edizione del Trofeo, dal prossimo anno mi dedicherò ad un progetto che ormai sento mio, con una manifestazione che vedrà gli atleti disabili in prima fila, saranno loro i futuri protagonisti delle manifestazioni che andrò ad organizzare. Grazie a tutti è stata una avventura meravigliosa”.

CLASSIFICA UOMINI

1) Leonce Bukuru (Cosenza K42) 14.44

2) Simon Kibet Loitanyang (Policiano Arezzo Atletica) 14.48

3) Wilson Marquez (Siracusatletica) 14.53

4) Patrick Mutunga Mwikya (Atletica Potenza Picena) 14.58

5) Soumaila Diakite (Sicilia Running Team) 14.59

CLASSIFICA DONNE

1) Laura Emmi (Marathon Misilmeri) 19.21

2) Claudia Licciardi (Palermo H 13.30) 19.30

3) Cristina Garcia Conde (Palermo H13. 30) 19.54

4) Desirée Di Maria (Cus Catania) 20.18

5) Luana Russo (Sciacca Running) 20.30

IL TROFEO ACSI CITTA’ DI RAVANUSA IN PILLONE

La Federazione Italiana Medici dello Sport presente a Ravanusa. Grazie alla sinergia tra comitato organizzatore e Federazione Italiana Medico Sportiva, anche quest’anno è stata presente alla Trofeo Podistico ACSI Città di Ravanusa lo staff della Federazione Provinciale con in testa il dottore Calogero Nobile, coadiuvato dai propri collaboratori.

Misericordia in prima linea. Come da tradizione non è mancata lungo il percorso, l’assistenza sanitaria ed operativa da parte degli uomini e delle donne della Misericordia di Campobello di Licata; come sempre in prima linea nel gestire il servizio sanitario e di viabilità, anche nella XXX edizione della manifestazione, hanno garantito la sicurezza di atleti e pubblico.

Premio speciali. E’ stato consegnato alla memoria, nel ricordo di Antonio Sgammeglia, stakanovista della corsa, già tesserato per la Pro Sport Ravanusa, venuto a mancare nel giugno scorso. E’ stata la figlia Elide che, dopo aver corso anche la gara, ha ritirato il premio.

JOMA lo sponsor tecnico del XXX Trofeo ACSI Città di Ravanusa. Il prestigioso marchio spagnolo, già partner delle maratona di Firenze, Roma, Napoli e Palermo, ha sposato l’edizione del trentennale, in programma sabato 12 agosto.