Notizie | Commenti | E-mail / 16:54
                    






Marò in India: Bonino rassicura ma Italia sia pronta a blitz in caso di sentenza capitale

Scritto da il 30 novembre 2013, alle 10:31 | archiviato in marenero. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Nonostante le rassicurazioni della nostra ministra degli esteri, Emma Bonino, e dell’inviato speciale del Governo italiano a New Deheli, Staffan De Mistura, aumenta l’apprensione per la sorte dei nostri due marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.

Sembra complicarsi la vicenda marò: secondo indiscrezioni i nostri militari rischierebbero la pena di morte, nonostante le rassicurazioni del Governo indiano. A quanto pare, nella terra di Gandhi, è in atto uno scontro istituzionale tra magistratura e politica, che rischia di strumentalizzare lo svolgimento dell’equo processo. Probabilmente la vicenda si evolverà in maniera diversa, tuttavia il nostro Paese dovrà pagare un “prezzo”; onde evitare clamorosi colpi di scena sulla pelle dei nostri marò.

Italia e India hanno troppi interessi economici in comune per irrigidire ed eventualmente compromettere le relazioni diplomatiche. Tuttavia, credo che il Governo italiano dovrebbe farsi trovare pronto a qualunque evenienza. Se fosse emessa una sentenza capitale, si renderebbe necessario un blitz delle nostre “forze speciali”. Si tratterebbe di un’operazione lampo. Personalmente sono convinto che le nostre “teste di cuoio” abbiano le competenze per metterla in atto.

Ovviamente un’opzione simile comprometterebbe definitivamente i rapporti diplomatici ed economici tra i due Paesi, oltre che mettere a rischio l’incolumità dei nostri connazionali presenti su territorio indiano. Tuttavia, se davvero fosse emessa una sentenza di morte, il nostro Governo avrebbe tutti i diritti di porre in atto un’azione del genere. Personalmente irrido coloro che hanno paura di una reazione militare dell’India; anche se detiene la bomba atomica, non avrebbe in mezzi per scagliarla contro l’Italia. Salvo che non decidano di trasportare il devastante ordigno sugli elefanti, percorrendo la Via della seta.

Fabrizio Vinci – MESSINA



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata