Notizie | Commenti | E-mail / 20:02
                    








“Carovana per la giustizia”, radicali visitano carcere di Agrigento: raccolte 75 firme

Scritto da il 5 agosto 2017, alle 06:34 | archiviato in Agrigento, Politica. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

al carcere di Agrigento e alla Casa di reclusione di San Cataldo, continua oggi la campagna di iscrizione al Partito radicale e la raccolta firme per la proposta di legge sulla separazione delle carriere tra pm e giudice, che andra’ avanti in Sicilia fino al 13 agosto. Oggi, tra l’altro, tappa a Racalmuto alla fondazione Leonardo Sciascia.
Alla guida delle delegazione, Rita Bernardini. “Quella di San Cataldo e’ una struttura carceraria fatiscente e senza risorse finalizzate al trattamento rieducativo, manca il lavoro. Ci sono condannati definitivi – ha detto l’esponente radicale – quasi tutti molto giovani che devono scontare pochi anni di pena. Non c’e’ lavoro per i detenuti, sembra di essere in una fabbrica dismessa. Da quando siamo venuti a visitare San Cataldo con il compagno radicale Gianmarco Ciccarelli nel 2012 la situazione non e’ cambiata, ci troviamo nella stessa condizione di totale illegalita’”.Nel carcere di Agrigento, dove sono state raccolte 75 firme, accompagnavano la delegazione radicale gli avvocati Giovanni Salvaggio e Gianfranco Pilato, della Camera penale di Agrigento.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata