Notizie | Commenti | E-mail / 20:08
                    






Sicilia, Agricoltura: proposta modifica della igp arancia rossa di sicilia

Scritto da il 29 febbraio 2012, alle 07:34 | archiviato in Ambiente, Enogastronomia di Sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Si terra’ martedi’ 6 marzo alle ore 12.30, presso la sala cinema dell’assessorato regionale delle risorse agricole e alimentari, la riunione di pubblico accertamento durante la quale sara’ data lettura della proposta di modifica del disciplinare della IGP “Arancia rossa di Sicilia”.

Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.

Almeno quella che può vantare il marchio Igp del consorzio di tutela che si trova a Catania. E che a Berlino, nella manifestazione Fruit Logistica ha avuto anche un’ologramam in 3D che ha attirato l’attenzione di tanti curiosi che passeggiavano tra gli stand. “La manifestazione di Berlino è senza dubbio una splendida iniziativa – dice Alessandro Scuderi, presidente del consorzio – ma, in Germania più che altrove, ci siamo resi conto di quanto la Sicilia prima, l’Italia poi, debbano essere in maggiore sinergia per competere con i mercati internazionali”. Per Scuderi è stata importante la presenza a Berlino della regione Sicilia con i suoi prodotti: “Se non ci sei vieni automaticamente cancellato dal sistema – dice –. Invece è necessario mantenere i rapporti, presentare il tuo prodotto ai possibili acquirenti e cercare di conquistare nuove fette di mercato. Anche se servono strategie molto complesse”.

“È stato un decennio buio – racconta –. Gli affiliati al consorzio si contavano sulla dita di una mano. Oggi il nostro consorzio produce il 20 % del totale delle arance rosse prodotte in Sicilia. Un prodotto che ha una qualità elevatissima e che è sempre sottoposto a controlli severissimi”. Oltre ai 435 produttori ci sono 60 aziende confezionatrici, che lavorano 180 mila tonnellate di arance rosse all’anno.

“Quest’anno, però, stiamo attraversando un periodo di crisi nerissima – spiega Scuderi- perché le piogge non sono state abbondanti e non abbiamo un prodotto che garantisce gli standard di qualità che di solito otteniamo”. In pratica, paradossalmente, le arance ci sono, ma sono quelle che non hanno la grandezza voluta e che quindi non possono essere vendute con i soliti standard. Quindi il prezzo di vendita sarà minore. E le perdite saranno maggiori. “Speriamo di riuscire a coprire i costi di produzione, almeno”.

Poi punta il dito sull’apertura delle frontiere con il Marocco: “Si tratta di concorrenza sleale – dice Scuderi –. E fino ad oggi questo Paese non ha ancora raggiunto le quote massime che può esportare. Soluzioni? Credo che bisognerebbe informare le persone che quello del Maroccco è un prodotto diverso, che è giusto pagarlo meno, perché il nostro è supeiore dal punto di vista qualitativo”. Il consorzio, però, punta al futuro. “Continuiamo la strada intrapresa – dice – ma serve innovazione sugli impianti di produzione. L’obiettivo è quello di fare buone quantità ad altissima qualità con costi bassi. Si può fare”.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata